Tag Archives: giusy versace

Giusy Versace: tutta la programmazione della stagione 2013/2014

Per Giusy Versace è stato un altro anno lungo, con molti allenamenti, tanti impegni personali e, come concordato, poche gare e tanti cambiamenti tecnici. Dopo tante competizioni, altrettanti records ed una buona partecipazione al Mondiale 2013, la stagione successiva ci ha

Sport e Disabilità: il mio intervento al X Congresso dell’Associazione Luca Coscioni

Nei giorni scorsi ho avuto l’onore di poter essere a Orvieto tra i relatori del X Congresso “Laiche Intese” dell’Associazione Luca Coscioni, che da anni si batte per la libertà di cura e di ricerca scientifica. Uno dei tanti obiettivi

Giusy Versace: gli allenamenti estivi fino al Mondiale 2013

Il primo Mondiale paralimpico a cui partecipava, forse non è andato proprio tutto come ci si aspettava. Ma non è semplice, quando si è all’esordio in una gara del genere, riuscire a gestire la tensione (anche neuro-muscolare) e le numerose

La Gazzetta dello Sport Roma – 26 giugno 2013

(1237)

La Gazzetta dello Sport – 7 maggio 2013

Una sola nota a margine che è bene specificare: Giusy non ha usato le nuove protesi ma quelle degli scorsi anni. Per adattarsi alle nuove ci vorrà molto più tempo, ed in questo momento rischia di essere controproducente. Comunque, grazie

Correre fa bene…anche con l’asta!

E’ passato un altro anno, ricco di tante cose belle e anche qualcuna meno bella, ma l’importante è essere di nuovo qua ad inforcare la mia asta e correre una frazione della Relay alla Milano City Marathon in favore dei

La Gazzetta dello Sport – 6 aprile 2013

(1087)

Giusy Versace: gli allenamenti 2013 verso le indoor

L’atletica è sempre atletica, anche quella paralimpica: c’è una programmazione, ci sono degli obiettivi, c’è una serie di allenamenti in cui si cerca di migliorare una determinata capacità. Nel caso di Giusy Versace, il secondo mesociclo di preparazione della stagione

Giusy Versace: la prima parte della stagione 2012/2013 in pista

“Vorrei fare almeno un altro anno. Chiudere la carriera così sarebbe triste, darebbe un senso d’incompiuto“. Dopo la delusione per la non-convocazione alle Paralimpiadi di Londra 2012, molti avrebbero gettato la spugna di fronte a così tanta delusione e così

La Repubblica Firenze – 15 luglio 2012

(796)

Translate »