Sergey Bubka annuncia la sua candidatura a presidente CIO – il mio articolo

Nell’ambito di SportAccord, la fiera mondiale dello sport che si svolge in questi giorni a San Pietroburgo, ho avuto modo di assistere alla conferenza stampa di Sergei Bubka, il mio mito ed esempio durante i miei anni da atleta, il quale ha annunciato la sua candidatura a presidente del CIO. Ecco l’articolo.

Ho scelto di ufficializzare la mia candidatura a San Pietroburgo perché in questa città, 30 anni fa, è iniziata la mia carriera professionistica da atleta con la qualificazione ai Campionati Mondiali di Helsinki”. Con queste parole Sergey Bubka, attuale membro dell’Executive Commitee dell’IOC e soprattutto uno dei più forti atleti di tutti i tempi, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura nella corsa alla presidenza del CIO, la cui elezione si deciderà a Buenos Aires il prossimo 10 settembre.

Sergei Bubka durante l'annuncio della sua candidatura a Presidente CIO (Andrea Giannini/AIPS)

Sergei Bubka durante l’annuncio della sua candidatura a Presidente CIO (Andrea Giannini/AIPS)

35 record mondiali, 6 campionati del mondo e un’Olimpiade vinta nel salto con l’asta, Sergei Bubka con i suoi 49 anni è il più giovane dei 6 candidati alla presidenza del CIO. “Ho deciso di candidarmi – continua Bubka – perché è il momento giusto per mettere al servizio dello sport mondiale la mia esperienza prima di atleta e poi di dirigente, con l’obiettivo di dare continuità all’ottimo lavoro svolto fino a adesso da Samaranch e Rogge”.

Lotta al doping, alla corruzione e alle scommesse clandestine saranno i punti focali del suo programma. Quanto alla possibilità, paventata nei giorni scorsi, di garantire un salario al futuro presidente CIO, l’ex campione ucraino si è espresso così: “Sono assolutamente d’accordo con le parole di Rogge: al giorno d’oggi l’attività del Presidente del CIO è un lavoro a tempo pieno e altamente professionale, e la possibilità di ricevere uno stipendio può renderlo ancora più responsabile. Tuttavia – continua Bubka – nelle mie cariche politiche ho sempre scelto di non ricevere alcuno stipendio, e qualora dovessi essere eletto e si decidesse di stipendiare il Presidente, darei tutto il mio guadagno ai programmi di solidarietà”.

Qui l’articolo originale in inglese sul sito AIPS – Here’s the original news on AIPS website


Sergey Bubka announcing his bid to IOC President di aipsmedia

(1400)

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: