Esempio di recupero fisico post-infortunio nel calcio

In un periodo storico in cui, causa impegni a dir poco frenetici, le squadre di calcio si trovano a giocare anche tre partite nel giro di una settimana, il pronto recupero fisico degli infortunati è divenuto una priorità assoluta in tutte le più importanti società. In tal caso, la figura del fisioterapista/riabilitatore ha assunto un’importanza pari a quella del preparatore atletico. Uno staff medico-fisioterapico all’avanguardia può – spesso e volentieri – fare dunque la differenza. Ma allo stesso tempo è impoprtante riportare in forma quanto prima – e nel miglior modo possibile – il giocatore post-infortunato.

Chiaro che, alla base, ci dev’essere un rapporto forte tra staff medico, fisiopterapisti e preparatori atletici, i quali dovranno agire di concerto durante il recupero. Ovviamente quando lo staff medico darà l’ok, sarà lo stesso preparatore fisico a prendere in mano la situazione per recuperare presto una condizione efficiente da parte del giocatore. Proprio nei giorni scorsi mi sono trovato ad affrontrare questo iter e, compatibilimente con gli impegni tecnici (il giocatore, essendo clinicamente guarito, poteva riprendere anche il lavoro con la squadra) ne è uscito un protocollo di lavoro di questo genere.

GIORNO 1 – IN PALESTRA

Riscaldamento vario 20’

Stretching e mobilità 15’

Potenziamento generale:

3×10 Pettorali (panca o macchina)

3×10 Bicipite brachiale (con bilanciere)

3×10 Lombari (alla panca o a terra)

3×10 Grande dorsale (trazioni alla sbarra o lat machine)

3×10 Deltoidi (con manubri)

Gambe: 6 serie x (6 rip. Pressa + 6 balzi piedi pari sul posto + 5″skip rapido)

2x3x15 molleggi caviglie (anche con sovraccarico)

2x3x20 Addominali (20 alti: crunch, 20 bassi a scelta)

GIORNO 2 – AL CAMPO

Riscaldamento vario (con palla o senza) 20’

Stretching e mobilità 15’

Preatletici e balzi:

2x20m skip alto

2x20m skip basso

2x20m calciata dietro

2x20m impulso

3x20m passo saltellato

4x30m balzi alternati

6×6 balzi dalla panca + scatto

6×6 balzi tra ostacoli + scatto

Interval-training:

2×8’ (2’ 20″ lento-20″ veloce, 2’ 15″ lento-15″ veloce, 2’ 10″ lento-10″ veloce, 2’13″ lento-7″ veloce)

GIORNO 3 – IN PALESTRA

Riscaldamento vario 20’

Stretching e mobilità 15’

Potenziamento generale:

3×10 Pettorali (panca o macchina)

3×10 Bicipite brachiale (con bilanciere)

3×10 Lombari (alla panca o a terra)

3×10 Grande dorsale (trazioni alla sbarra o lat machine)

3×10 Deltoidi (con manubri)

Gambe: 6 serie x (6 rip. Pressa + 6 balzi piedi pari sul posto + 5″skip rapido)

2x3x15 molleggi caviglie (anche con sovraccarico)

2x3x20 Addominali (20 alti: crunch, 20 bassi a scelta)

GIORNO 4 – AL CAMPO

Riscaldamento vario (con palla o senza) 20’

Stretching e mobilità 15’

Salite:

2x20k skip alto

2x20m skip basso

2x20m calciata dietro

2x20m impulso

3x20m passo saltellato

4x30m balzi alternati

6x15m velocità

6x30m velocità

Trasformazione:

2x6x5+5+5m navetta

(1185)

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: